Implantologia a carico immediato senza osso

Share

Se il tuo dentista dopo visita e tac ti ha detto che tù gli impianti non puoi metterli, perche’ non hai osso, perchè il tuo mascellare è atrofico, perchè, perchè, perchè….

FORSE IL TUO DENTISTA: NON CONOSCE GLI IMPIANTI INCLINATI O TRASVERSALI, GLI IMPIANTI DENTALI PTERIGOIDEI, GLI IMPIANTI ZIGOMATICI.

LORO TI DANNO UN’INFORMAZIONE SBAGLIATA – TU’ RIMANI SENZA DENTI FISSI

TU’ FAGLI VEDERE QUESTO LINK – COSI’ LO AGGIORNI….

Un’ alternativa poco conosciuta rispetto al rialzo di seno mascellare

Gli Impianti pterigoidei (chiamati anche pterigo-mascellari) rappresentano un’alternativa poco conosciuta al rialzo di seno mascellare e vengono utilizzati laddove il paziente sia affetto da atrofia ossea.

Gli Impianti pterigoidei rappresentano una soluzione complessa dal punto di vista chirurgico ma presentano numerosi vantaggi per il paziente.

E’ necessario ricorrere agli Impianti pterigoidei quando la quantità di osso necessaria all’ inserimento di un impianto non sia sufficiente o non sia possibile effettuare un rialzo del seno mascellare.

Tra i vantaggi determinati dall’ utilizzo di un impianto pterigoideo segnaliamo:

  • Brevi tempi di guarigione
  • Intervento meno invasivo rispetto al Grande rialzo di seno mascellare
  • Elevate percentuali di osteointegrazione dell’ impianto

Cosa è un Impianto pterigoideo

L’impianto pterigoideo è un impianto dentale di circa 18 mm che viene inserito nell’area molare dell’arcata superiore.

La vite è mediamente più lunga rispetto ad una standard in quanto cerca di sfruttare la zona sottostante al muscolo pterigoideo in cui spesso si ha una presenza di osso consistente.

Gli impianti pterigoidei sono inseriti inclinati di 17/30 gradi proprio per sfruttare la maggiore consistenza ossea di quella zona e cercare di evitare interventi di grande rialzo o di rigenerazione ossea che possono comportare tempistiche di guarigione molto più lunghe.

Questo impianto prende il suo nome dai muscoli pterogoidei che ricoprono la zona di osso nella quale poi verrà  inserita la vite.

Questi muscoli, riportati nella figura, sono siti all’ interno della bocca e  la loro azione è fondamentale nei processi cinematici della mandibola.

  • La masticazione
  • La fonazione
  • La deglutizione
  • Le espressioni del viso
Per effettuare questi interventi, vista l’importanza della zona, è consigliabile rivolgersi ad un medico odontoiatra specializzato in chirurgia orale in quanto possono insorgere delle complicanze più difficili da gestire.
  • I muscoli pterigoidei possono essere divisi in due categorie:
    1. Pterigoideo interno
      la cui funzione principale è elevare la mandibola
    2. Pterigoideo esterno
      (distinto in un capo superiore ed un capo inferiore) fornisce stabilità alla mandibola ed è responsabile dei movimenti laterali e traslatori in avanti

In quale zona risiedono?

Grazie ai muscoli masticatori, il processo di masticazione risultante dallo spostamento della mandibola a ridurli.

Muscolo temporale (m. temporale) (Fig. 90, 92) solleva la mascella inferiore, ed i fasci muscolari posteriori scaricato la sua fronte e retro avanti e in alto. Muscolo inizia sulla superficie superiore dell’ala temporale di sfenoide e parte squamosa del temporale, ed è attaccato alla parte superiore e la superficie mediale del processo coronoideo della mandibola.

Muscolo pterigoideo esterno (m. pterygoideus lateralis) (Fig. 94) ha due funzioni: la riduzione bilaterale (riducendo sia i muscoli) porta la mandibola, e con riduzione unilaterale sposta lateralmente nella direzione opposta (dal muscolo contrarre ). È nella fossa temporale inferiore. Punto di partenza sono la superficie temporale di una maggiore ala di sfenoide, piastra laterale pterigoideo e la cresta infratemporale, e il punto di attacco superficie mediale dell’articolazione temporo-capsula articolare, il processo articolare della mandibola e il disco articolare.

Massetere (m. massetere) (Fig. 90, 92, 93, 94) solleva la mascella inferiore. Esso ha la forma di un rettangolo irregolare, e consiste in una porzione di superficie (pars superficiale) e la parte profonda (pars prufunda). Punto di partenza della parte di superficie è le sezioni anteriore e centrale dell’arcata zigomatica, e profondo una parte centrale e posteriore dell’arcata zigomatica. Entrambe le parti dei muscoli attaccato al lato laterale dei rami della mandibola tutta la sua lunghezza e l’angolo della mandibola.

Il muscolo pterigoideo mediale, e laterale, con riduzione bilaterale porta la mandibola mentre si solleva, e si muove con riduzione unilaterale direzione opposta. Muscolare comincia nella fossa pterigoideo sfenoide ed è fissato alla superficie interna della mandibola.

Muscoli masticatori inside view
1 – pterigoideo esterno;
2 – il massetere;
3 – pterigoideo interno

impianti dentali implantologia a carico immediato senza osso

Quando hai problemi di osso mascellare e ti viene detto di sottoporti a rialzi o innesti d’osso per inserire gli impianti, tu prendi nota di questa pagina e fai vedere al tuo dentista questo intervento, forse non lo sà che oggi esistono innumerevoli tecniche per tornare a sorridere evitando innesti e rialzi del seno mascellare, anche per pazienti senza osso, tramite l’inserimento di impianti dentali trasversali, impianti Pterigoidei e Zigomatici, tornando a masticare e sorridere con denti fissi anche senza osso.

Cosa sono gli impianti inclinati.

Quando vengono posizionati impianti dentali inclinati nel ‘mascellare superiore’ si evita il ‘recesso mesiale del seno mascellare’.
Quando invece la tecnica viene applicata nel ‘mascellare inferiore’si evita ‘l’emergenza del nervo alveolare inferiore.’
Gli impianti inclinati hanno il pregio di posizionarsi perfettamente nell’osso residuo e permettono il carico immediato.

Cosa sono gli Impianti pterigoidei e zigomatici.

  • Questo tipo di impianti vengono inseriti nell’area molare dell’arcata superiore’e riescono ad arrivare al ‘ il processo pterigoideo’. Sovente, si verificano le prerogative idonee affinché si possa sopraggiungere ad un’ottimale osteointegrazione. Questa tecnica è altamente consigliata per evitare ‘l’innalzamento del seno mascellare’.

IMPIANTO DENTALE PTERIGOIDEO – Questo impianto dentale è geniale, risolve circa 80%100 dei problemi di atrofia mascellare, evitando i grandi rialzi del seno mascellare ed evitando innesti di blocchi d’osso. Una volta inseriti nell’osso Pterigoideo, saranno 2 Pilastri fermi e solidi, a questo punto basterà inserire o 2/4 impianti inclinati nel premaxilla e il problema della dentatura fissa e stabile che ti accompagnerà nel lungo termine e’ risolta. Nell’eventualità che anche l’osso nel premaxilla è assolutamente assente, si inseriranno 2 Zigomatici uno per ogni Zigomo ed anche in questo casi si risolve definitivamente e stabilmente l’edentuli, evitando di ricorrere a costosi, lunghi, dolorosi e non garantiti rialzi del seno mascellare ed innesti. Se desideri una visita gratuita per valutare le tue condizioni chiama adesso il 388 7527525

CASO CLINICO, PAZIENTE SENZA OSSO, CON VARI INNESTI E RIALZI DEL SENO FALLITI, CADUTA DI IMPIANTI, NOI CON L’INSERIMENTO DI 2 IMPIANTI PTERIGOIDEI, EVITIAMO GLI INNESTI E I RIALZI, DONANDO AL PAZIENTE IN 24 ORE DENTI FISSI CON CARICO IMMEDIATO CON 2 CIRCOLARI SU IMPIANTI SENZA GENGIVA, ALTAMENTE ESTETICI E FUNZIONALI.

BUONA VISIONE DEL CASO

Share